Saba

Intellectual pleasures between form and gesture

Intellectual pleasures between form and gesture è un racconto per immagini.

Una storia che abbiamo deciso di narrare attraverso dettagli, un racconto astratto fatto di sensazioni, che vive della forza del momento e dello stupore dell’incontro.

E’ un progetto che porta la firma di tre donne affini per sensibilità estetica e linguaggi visivi, le cui rispettive sfere di competenza professionale (l’arte, la fotografia e la comunicazione) hanno nel tempo trovato molti punti d’incontro e di dialogo. 

Interrogare la forma, assaporare le differenze, dialogare con i colori è stato fin dall’inizio il manifesto di Saba ed è il punto di partenza di questo nuovo progetto, dall’approccio intimo e dallo sguardo tutto al femminile, caratteristica questa che contraddistingue da sempre il DNA e la storia del brand. 

Un progetto di design che interroga la sfera emotiva in modo delicato e irriverente al tempo stesso. Dalla connotazione istintiva e poco razionale, dove l’occhio e il gesto sono lasciati liberi di esprimersi e di soffermarsi ad assaporare i particolari e le sensazioni che nascono dal dialogo con l’oggetto e dall’interazione con spazio che lo circonda.

Performance, oggetto di design e abito vivono in perfetta armonia e continuità stilistica. E questo grazie al mood estetico che accomuna le promotrici del racconto: Alessandra Santi (Art direction), Reverie Eloisa Vezzosi (Performer) e Tess’ Storc (Photos).

Attenzione, cura e ascolto sono predisposizioni a cui l’animo femminile è incline per natura, ma sono anche le linee guida di un’azienda da sempre attenta al consumatore finale e che con il tempo ha raffinato il dialogo con il suo pubblico. 

Quando si parla di qualità non sempre è così immediato coglierne i segni distintivi, eppure l’eleganza è un valore la cui anima sottile si percepisce al di là di tutto. Per Saba è un fatto di esattezza, di misura, di dettaglio, è lo stile inconfondibile nel saper coniugare la forma alla poesia del colore e alla materia del tessuto.

Il contesto di questo primo shooting è Archiproducts Milano, i cui ampi e luminosi spazi, che si svelano quasi timidamente nell’affascinante cornice di un edificio di inizio secolo, si sono rivelati la cornice ideale per la narrazione.

Questo è solo il primo di diversi racconti pensati per arricchire di contenuti speciali i canali social di Saba, i prossimi si avvarranno della collaborazione di brands a noi cari.

 

Art direction Alessandra Santi

Performer Reverie Eloisa Vezzosi

Photo Tess’ Storc

Total look Marios

https://www.instagram.com/sabaitalia/

Archivio

↑ Back to top