Saba

GEO

A volte un nome racconta un mondo, a volte un nome è un mondo. Geo è una poltrona a tutto tondo, protagonista dello spazio domestico. Generosa senza essere invadente, accogliente senza essere soffocante, morbida senza essere informe. Geo è una donna di Botero che ti stringe in un tenero abbraccio e come una donna di Botero rimane solida in piedi, su esili gambe, sfidando apparentemente le leggi della gravità e dell’equilibrio. Voluminosa ma leggera, grazie al particolare disegno della struttura esterna, Geo è come un nido sospeso nel vuoto sostenuto da piccoli rami. I volumi sono disegnati con cura e guardandola con attenzione ci si accorge che gli spessori dei braccioli sono leggermente diversi dallo spessore dello schienale perchè hanno una funzione diversa e perchè ci si è voluti allontanare dalla banale idea di avere una fascia uniforme che gira intorno ad una seduta. Il piano di seduta è meno bombato dei braccioli perchè deve essere accogliente e non respingente mentre i braccioli più gonfi ti avvolgono in un tenero abbraccio. Tutto è studiato per dar vita ad una creatura dove il tanto (la seduta) e il poco (le gambe) trovano il giusto equilibrio. La struttura metallica su cui poggia, disponibile con finitura cromata o verniciata, impreziosisce il progetto garantendo inoltre una maggiore pulizia. Completamente sfoderabile.

Production year 2018
Downloads

Configura il tuo prodotto

Get the Sayduck app

Get inspired, find the products you love
and see how they look in your home.

Design Paolo Grasselli

+

Diplomato all’ISIA di Firenze, si occupa di design e progettazione d’interni. Tra i suoi clienti, oltre alla recente collaborazione con Saba Italia, si contano: Alessi, Arcade, BRF, CellularItalia, Felicerossi, Tonelli, Poggi, Halto, Horus, Olivetti, Viro, Modoluce, Viabizzuno, Ibebi. Dal 2008 è art director dell’azienda di biocamini Horus e del nuovo marchio di bagni Mirus. I suoi oggetti sono stati esposti presso il Deutsches Architektur Museum di Francoforte e presso Felissimo design house di New York. Premiato al GranDesign International Award e al Nagaoka Technopolis International Design Competition. Docente di design presso l’Università del Progetto.

↑ Back to top