Saba

Shade

In giapponese Shade indica il paravento. Saba reinterpreta l’oggetto in chiave contemporanea destinandogli un posto nel living. Shade è un filtro, una quinta, un piccolo sistema che si compone costruendo gli spazi, decorando, separando, ritagliando angoli di privacy. Le due misure e le diverse finiture permettono di creare ambienti fortemente caratterizzanti, scegliendo tra diversi tessuti che si accostano armoniosamente agli imbottiti e agli accessori. La forma morbida priva di angoli è la cifra riconducibile al poetico segno progettuale del designer Marco Zito.

Production year 2014
Downloads

Design Marco Zito

+

Marco Zito 16.2.1966 architetto, laureato con Vittorio Gregotti allo IUAV nel 1994.

Dal 1996 insegna Disegno Industriale del prodotto presso la facoltà di Design e Arti dello IUAV di Venezia. Docente invitato presso il centro di Disegno Industriale di Montevideo (Uruguay), presso il Centro San Marco di Kigali (Rwanda), presso IMC – Industrial Modernisation Centre de Il Cairo, (Egitto).

Membro esperto dell’osservatorio per il design ADI. BEDA Reg.

Lo studio, con sede a Venezia, si occupa di disegno del prodotto, allestimenti e architettura.

Design Index ADI 2004, selezione per “Steelon”, produzione Viabizzuno. Pubblicato in Design Yearbook 2004 di Tom Dixon. Premio al trofeo del design per l’innovazione “Batimat 2005”, Parigi, il progetto “lettere” sistema illuminante, prodotto da Viabizzuno. Design Index ADI 2007, selezione per “lettere”, produzione Viabizzuno. Esposizione “New Italian design” collezione permanente del design Triennale di Milano. Vincitore del concorso “Matitalia”, matita celebrativa del 150esimo anniversario dell’unità d’Italia, progetto “l’unita” produzione Fila.

Collaborazioni con Foscarini, Saba, Agape, Salviati, Olivetti, Lavazza, Plust, Deltacalor, Coin, Electrolux, Casamania, Gruppo Danieli, Fila, Viabizzuno, Bosa.

Pubblicato in Abitare, Domus, Casabella, Intramuros, Wallpaper, Interni, Ottagono, Diid, The Plan.

↑ Back to top